UN PROCESSO TECNOLOGICO

LEAN TECNOLOGIE – NO SPRECO

APPROFONDISCI NELL’ARTICOLO DEDICATO
  • ACCETTAZIONE CERNITA

La prima fase di lavorazione inizia con il ricevere su appositi roll metallici i sacchi contenenti la biancheria che il cliente rende.

Il personale appende i sacchi sull’impianto di conteggio dove, grazie alla tecnologia RFID, vengono destinati automaticamente alle postazioni di conteggio preferenziali in base agli articoli. Abbiamo 3 postazioni per effettuare questa lavorazione. In ognuna è presente un touch screen che, all’arrivo del sacco, mostra una maschera con gli articoli che il cliente ha in contratto. L’addetto apre il sacco e divide gli articoli trovati in base a dimensione, colore e materiale. Questi ultimi vanno a formare i lotti di produzione immagazzinati in un impianto aereo.

  • LAVAGGIO

Il magazzino dell’impianto aereo è gestito dall’addetto al lavaggio che, in base alle priorità di spedizione, seleziona i lotti e li invia alla macchina di lavaggio appropriata.

Queste macchine sono chiamate Lavacontinue e sono dei tunnel cilindrici di varie sezioni. In queste sezioni avvengono le fasi di candeggio, lavaggio, risciacquo e finissaggio. Questo processo garantisce l’abbattimento delle cariche batteriche presenti nel materiale utilizzato.

  • PRESSATURA ED ASCIUGATURA

Terminato il lavaggio, il lotto produttivo continua il suo processo passando, tramite nastri trasportatori, alla pressa: un macchinario in grado di espellere fino al 50% l’acqua presente nel tessuto.

Da qui il lotto pressato entra in una grande asciugatrice, chiamata essiccatoio, che permette di ottenere una percentuale di umidità residua standardizzata e quindi di ottimizzare le fasi successive.

  • STIRO E PIEGA

Ogni articolo è introdotto dal personale in apposite macchine, capo per capo. Durante questa fase si controlla lo standard qualitativo che Lavanderia Tiziana si è prefissata. Lo stiro avviene in macchinari chiamati mangani dove i rulli cilindrici, a temperature elevate (180°), stirano il materiale e ne fanno evaporare l’acqua rimasta. Questa temperatura determina il completo abbattimento della carica batterica nel prodotto (già comunque raggiunto con gli 80° nella fase del lavaggio).

A seguire, dopo lo stiro avviene la fase di piega. Il prodotto viene piegato in base alla dimensione e all’utilizzo con apposite macchine piegatrici automatiche.

  • IMBALLAGGIO E IMMAGAZZINAMENTO

Impilati gli articoli e raggiunto il numero standard che va a formare il pacco, si prosegue con il packaging. La prima fase è l’imballaggio su nylon microforato termoretraibile che permette all’umidità di evaporare. Il pacco viene in seguito etichettato e destinato con nastri trasportatori al magazzino del prodotto finito. In questo ambiente ci sono 2 persone addette che, sulla base della packing-list emessa dal gestionale, predispongono sui roll di ogni cliente i pacchi per ripristinare il loro fabbisogno.

Il lavoro termina quando tutti i roll sono pronti e suddivisi per itinerario sulle baie di carico e scarico. I nostri collaboratori possono così caricarli sul camion e completare il servizio.

Il nostro processo è stato studiato e migliorato negli anni grazie al metodo Lean Production. Il prodotto, i layout, gli impianti sono tutti pensati per soddisfare i requisiti del cliente mantenendo una politica no spreco.

SCOPRI LA NOSTRA FILOSOFIA >

Sistema di caricamento aereo a sacchi dall’alto

Lavacontinua ed essiccatoi rotanti

Mangani da stiro

Macchina piegatrice

Lettura dei chip tramite antenne software MES e ERP

Palmari per gestione consegne e ritiri

CONTATTACI

Vuoi avere informazioni più precise e dettagliate?
Un nostro consulente sarà a tua disposizione per qualsiasi dubbio o richiesta

  • Accettazione dell'informativa completa.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.